Reserved Area
top4.jpg

Come sostenerci

Home page

Variabilità di espressione clinica
Martedì, 14 Gennaio 2014 15:39

Dopo le prime descrizioni relative a pazienti con quadro clinico classico e prognosi, soprattutto intellettiva, gravemente compromessa, a partire dagli anni Novanta sono iniziate a comparire segnalazioni relative a pazienti con impatto clinico meno severo.

Nel 1993 alcuni autori hanno proposto l'esistenza di un fenotipo classico e di un fenotipo lieve (mild). Le ulteriori osservazioni che si sono ripetute nel corso degli anni hanno portato a considerare la variabilità clinica dei soggetti con CdLS come un continuum di espressione clinica.

In termini generali la prevalenza del fenotipo lieve è ormai ritenuta essere pari al 20% circa delle persone affette da CdLS.

 

 

  Seguici su facebook   Info Privacy e Cookie