Reserved Area
top2.jpg

Come sostenerci

Home page

Il Progetto Estate
Venerdì, 13 Febbraio 2015 15:27

L’esperienza vacanze è stata attivata dalla nostra Associazione dall’estate 2002 quando i primi 5 pionieri 
Dario,
Antonio,
Davide,
Valentina,
Raffaele 
parteciparono alla prima settimana a Terre Alte di Canossa.

Da allora ogni anno un numero crescente di ragazzi ha potuto sperimentare questa importante esperienza di autonomia e distacco da casa ed un altrettanto alto numero di genitori ha potuto beneficiare di un periodo di stacco e sollievo dalla routine quotidiana.

In questi anni quindi 36 famiglie hanno usufruito di questa importante opportunità.

La logica con cui ci siamo sempre mossi è stata quella di dare il miglior servizio possibile con il minor esborso da parte delle famiglie.

Dall’organizzazione minimale della prima esperienza ad oggi molti sono stati i cambiamenti:

  • differenziazione della vacanza in 2 gruppi per chi ha la forma classica (più grave):

per i più piccoli una vacanza strutturata con laboratori e attività

ed una vacanza autogestita per i più grandi (dove possano mettere in atto le varie autonomie)

  • collaborazione con l’associazione per la sindrome di willians per i ragazzi più lievi
  • ingaggio di educatori professionisti
  • presenza fissa di medico, coordinatore, volontari
  • momenti formativi e incontri di verifica finale
  • stage di 2/3 giorni degli educatori presso le famiglie per una maggior conoscenza del ragazzo,
  • ampliamento del periodo di soggiorno da 7 a 10 giorni per turno (anche se purtroppo

dal 2013 abbiamo dovuto ridurlo a 8 giorni per poter contenere i costi)
  • rapporto quasi esclusivamente 1:1 operatori/ragazzi
  • Tutto ciò è stato reso possibile da una serie di finanziamenti ottenuti proprio per questo progetto:

    Ministero del Welfare per il 2004,

    la Fabbrica del Sorriso per 2005 e 2006,

    Fondazione Umanamente per 2007 e 2008.

    Purtroppo ottenere finanziamenti consistenti è sempre più difficile e la raccolta fondi ordinaria della nostra Associazione non è certo sufficiente a coprire queste ingenti spese, dovendo in primo luogo coprire gli oneri di gestione (segreteria, giornalino, ecc ) ed altre iniziative di respiro generale.

    Per questo ci siamo visti costretti, negli ultimi anni, a chiedere una quota di 1.000 euro alla famiglia partecipante, quota che copre circa un terzo dell’intera quota pro-capite (il costo per ogni partecipante è di circa 3.000 euro per coprire i costi di vitto e alloggio per ragazzi ed educatori, stipendio operatori, formazione, trasporto e spese varie).

    Speriamo di riuscire anche nei prossimi anni a continuare questo prezioso progetto con la qualità che l’ha sempre contraddistino.

    Chi volesse dare una mano proprio per questo progetto può segnalarlo nella causale della donazione.

    Trovate le foto dei momenti più belli nei sottomenù di questa pagina.

     

     

     

     

    Vacanz
     
     
     
      Seguici su facebook   Info Privacy e Cookie